Apple nei guai, anche le autorità indagano

Apple logo

E andiamo dunque ad aprire anche questa nuova settimana, che, di fatto, ci inoltrerà verso la metà di questo mese di febbraio. Inutile nascondersi, è un periodo davvero molto tosto e complicato, quello che sta attraversando il noto gigante tecnologico statunitense Apple. La casa di Cupertino, infatti, sta affrontando diversi problemi particolarmente gravi, su tutti quello dei famigerati rallentamenti programmati degli iPhone. Una grana che, fortunatamente, come abbiamo avuto modo di approfondire con voi nelle scorse settimane, non vedrà coinvolto anche il settore dei tablet, e quindi chi possiede un iPad può dormire sonni tranquilli. Tuttavia, è indubbio che le cose non stiano andando molto bene, e che difficilmente la compagnia americana uscirà indenne da questo scandalo.

Non a caso, negli scorsi giorni, è trapelata una notizia secondo la quale anche le autorità americane starebbero indagando sull’operato di Apple, e su questi problemi circa la presunta obsolescenza programmata. In realtà, l’azienda statunitense in questi due mesi si è difesa a spron battuto, anche con le parole del suo numero uno, Tim Cook. Ma, a quanto pare, non è bastato.

Le indagini, come trapela dalle varie indiscrezioni circolate nelle ultime ore, sarebbero soltanto nelle loro fasi iniziali, ma è indubbio che si tratta comunque di notizie pessime per Apple.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi