iPad, attenzione a caricabatterie non ufficiali

iPad Mini 5

E andiamo pertanto a mettere la parola fine anche a questa settimana, che, per quel che concerne il settore della telefonia mobile gestito dal noto gigante tecnologico statunitense Apple, si è rivelato essere sicuramente molto interessante. La casa di Cupertino, d’altro canto, di recente ha finalmente lanciato sul mercato internazionale alcuni nuovi modelli di tablet griffati dall’iconico frutto morsicato: gli iPad Air e Mini di nuova generazione, che hanno ripristinato alcune linee di apparecchi che sembravano essere oramai defunte da diversi anni. Il tutto, peraltro, quando ci si avvicina sempre di più ai nuovi terminali, che dovrebbero giungere nel corso della stagione estiva o, al più tardi, durante quella autunnale.

Tuttavia, da qualche giorno a questa parte si è tornato a discutere anche di un altro argomento particolarmente pressante, che già in passato aveva lasciato spazio a dubbi e polemiche. A sollevarlo è stato l’autorevole Ken Shirriff, che ha per l’appunto parlato dei caricabatterie non ufficiali per gli iPhone e per gli iPad. Secondo il celebre ingegnere e leaker, è altamente sconsigliabile utilizzare dei caricatori non ufficiali per ricaricare i propri iPhone o iPad: quelli di Apple, infatti, godono di un isolamento particolarmente stratificato, che aumenta notevolmente la sicurezza. Quelli non ufficiali, invece, dopo un’attenta analisi, risulterebbero essere rivestiti in maniera soltanto parziale in alcune parti, esponendo quindi gli iPhone e gli iPad a possibili guasti.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi