iPad non funzionanti con ricambi non originali

dodocool iPad

E andiamo dunque a inaugurare anche questa nuova settimana, quando abbiamo da poco aperto le porte al caldo e assolato mese di luglio. È un periodo che, inevitabilmente, ci proietta verso le vacanze estive: molti di voi, in questo senso, avranno già pensato a dove trascorrere il proprio periodo di ferie, mentre altri, presumibilmente, si staranno già godendo qualche giornata di relax. Per quanto concerne il settore della telefonia mobile gestito dal noto gigante tecnologico statunitense Apple, il momento è sicuramente molto forsennato, sia in termini positivi che in altri negativi. Effettivamente, la compagnia americana è oramai vicina al lancio di alcuni nuovi terminali, vale a dire i prossimi modelli di iPhone e iPad. Tuttavia, dalle parti di Cupertino, è un periodo in cui le critiche non mancano proprio mai.

È notizia di pochi giorni fa, che Apple è stata multata per alcuni problemi circa iPad e iPhone. La cifra ammonta a 6,6 milioni di dollari, ed è stata comminata da un tribunale australiano poiché la compagnia si sarebbe rifiutata di offrire assistenza ad alcuni clienti, in quanto avrebbero riscontrato che sui rispettivi dispositivi sarebbero stati introdotti dei pezzi di ricambio non originali.

In effetti, Apple si è difesa asserendo che gli iPad e iPhone con parti non ufficiali smetterebbero di funzionare per questioni di sicurezza, facendo così comparire l’Errore 53. Una tesi, evidentemente, non piaciuta al tribunale australiano, che nei mesi scorsi aveva raccolto centinaia di denunce da parte di clienti locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi