Legge Quintarelli mette al bando iPad in Italia?

iPad Mini 5

C’eravamo tanto amati, iPad e iPhone. E adesso è venuto il momento di dirci addio. Così, parafrasando il titolo di un celebre film di Ettore Scola, e nel quale era protagonista un immenso Vittorio Gassman, presto potremmo davvero salutare i celebri apparecchi tecnologici contrassegnati dall’iconica mela morsicata di Apple, almeno qui in Italia. Sembra assurdo e paradossale, eppure i presupposti ci sarebbero tutti.

Il senatore Stefano Quintarelli, infatti, ha presentato un disegno di legge, peraltro già approvato alla Camera, che, relativamente al quarto articolo, porrebbe un divieto sui sistemi operativi chiusi, rendendo di fatto illegali device come gli iPhone e gli iPad, appunto: gli apparecchi del noto colosso tecnologico statunitense Apple, in effetti, non sono compatibili con altri sistemi informatici.

Naturalmente, ad oggi, pare piuttosto difficile, se non addirittura improbabile, che un simile disegno di legge venga approvato in maniera definitiva, escludendo di fatto gli iPad e gli iPhone dal mercato italiano. Si tratta di device che generano un mercato incredibile nel Belpaese, e anche diversi colleghi di Quintarelli hanno mostrato grosse perplessità di fronte ad una simile evenienza. Su tutti Sandro Gozi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, secondo il quale, esistendo già dei regolamenti che disciplinano la materia in modo egregio, non è necessario avallare tale disegno di legge.

One Response to Legge Quintarelli mette al bando iPad in Italia?

  1. […] si suol dire, tuttavia, non è tutto oro quel che luccica, e anche gli iPad Pro non sono dunque esenti da critiche. Non a caso, pochi giorni fa, a scagliarsi contro il colosso di Cupertino è stato nientemeno che […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi