Trasformare iPad in scanner si può, con Scanner Pro7

Scanner Pro7

Già numerose volte, nel corso di questi ultimi mesi, vi abbiamo fatto notare come la tecnologia abbia avuto degli impatti significativi, ed estremamente positivi, sulle nostre vite. Apparecchi come gli smartphone e i tablet, se non hanno del tutto rivoluzionato la nostra vita rispetto ad alcuni anni fa, ci vanno davvero molto vicini. Si tratta infatti di dispositivi estremamente potenti e performanti, in grado di svolgere tutte una serie di funzioni che variano a seconda degli aspetti e delle esigenze di ogni individuo. L’ iPad, in questo senso, è stato molto interessante, in quanto è stato il primo vero e proprio tablet del mondo: un device a cavallo tra uno smartphone ed un computer portatile, utilissimo soprattutto per chi lavora o studia, ma anche per chi ama i giochini e svagarsi. E, da oggi, l’ iPad ha anche una funzione in più, grazie a Scanner Pro7.

Scanner Pro7 è infatti una applicazione davvero molto interessante, che, di fatto, permette di trasformare il proprio iPad in un vero e proprio scanner. Il funzionamento è davvero molto semplice ed efficiente. È sufficiente acquistare il programmino sulla App Store, al modico prezzo di 3,99 euro, dopodiché sarà possibile scansionare un documento qualsiasi semplicemente fotografandolo: l’immagine poi acquisita sarà estremamente modificabile, e, tramite la rimozione di ombre, distorsioni o quant’altro, ne risulterà fuori un vero e proprio documento scansionato pronto alla consultazione.

Scanner Pro7 insomma è una app che può risultare praticamente immancabile per un lavoratore o per uno studente. Essa è compatibile con sistemi operativi da IOS 9 a superiori.

2 Responses to Trasformare iPad in scanner si può, con Scanner Pro7

  1. […] di ripeterlo, ha influito in modo pesante la nota azienda di Cupertino, la Apple, che con i suoi iPad ed i suoi iPhone è riuscita a stravolgere completamente il mercato della telefonia mobile. Con […]

  2. […] il mercato, creando un vero e proprio settore che prima non esisteva. Ad oggi, col tablet si può lavorare, si può giocare, si possono consultare voci ed articoli, e perché no, si può anche imparare. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi